Ultimi Articoli Nel Nostro Blog Sugli Acquisti

gli elementi da valutare per scegliere una lampada da scrivania.

chiunque studia o lavora in ufficio conosce bene l’importanza di una buona lampada da scrivania. Ecco qualche consiglio su come sceglierne una!

Lampade da scrivania: la guida all’acquisto definitiva

Esistono centinaia di tipi diversi di lampade sul mercato, ognuno dei quali adatto ad un tipo di utilizzo diverso. Esistono, ad esempio, lampade per le unghie, lampade da comodino e lampade di emergenza. Tuttavia, non tutti sanno che esistono lampade da scrivania che, se scelte con criterio, possono risultare utili per diversi motivi. Beh, una volta letta la nostra guida all’acquisto sarete senz’altro in grado di scegliere la miglior lampada da scrivania, adatta a soddisfare ogni vostra esigenza!

Unsplash.com

Temperatura

Ogni lampada presente in commercio ha, ovviamente, una certa temperatura. Cosa significa questo? La temperatura della lampada non è altro che una grandezza associata alla tonalità della luce. Se volete studiare, ad esempio, è consigliabile utilizzare un colore neutro come il bianco o un colore freddo, magari vicino all’azzurro chiaro. Tali tonalità, infatti, consentono di affaticare meno l’occhio, soprattutto durante le ore più luminose.

Se, invece, siete soliti leggere la sera, è consigliabile utilizzare una luce calda di colore giallo, in grado di calmare gli occhi ed evitarne l’arrossamento dovuto allo sforzo. In questo senso, una lampada da scrivania come la SLATOR è senza alcun dubbio l’ideale, in quanto non solo consente di regolare l’intensità del flusso di luce su ben 10 livelli, ma è anche in grado di modificarne la temperatura, passando da un colore neutro come il bianco ad una tonalità più calda come il giallo. Si tratta, infatti, di un accessorio molto utile per gli studenti che devono leggere diverse ore al giorno.

Amazon.it

Lumens

Avrete sicuramente notato che tutti i modelli di lampade da scrivania presenti in commercio hanno indicato un valore denominato Lumens. I Lumens stanno ad indicare il flusso luminoso generato dalla lampada che, ovviamente, può essere più o meno forte in base a quella che sceglierete. Inoltre, potreste trovare indicato anche il numero di LUX, ovvero i Lumens per metro quadrato. Se siete soliti leggere all’interno di ambienti già luminosi, infatti, potreste avere bisogno di una potenza maggiore, in quanto si andrebbe a creare un forte contrasto con la luce esterna.

Amazon.it

Lampade da scrivania come la Dinida Ai-Tech sono in grado, ad esempio, di offrire un livello di luminosità che può andare dagli 800 LUX ai 1500 LUX. In questo modo si riesce ad illuminare in maniera ottimale una scrivania molto ampia senza dover ricorrere ad un numero eccessivo di strumenti. Tuttavia, una luce troppo forte potrebbe nuocere molto agli occhi, motivo per cui vi consigliamo di orientarvi verso modelli che offrono una potenza tra i 200 e i 500 Lumens.

Mobilità

Le lampade che abbiamo visto sopra sono sicuramente mobili, ma potrebbero risultare limitate in quanto non presentano alcun tipo di braccio. Molte lampade da scrivania moderne, infatti, possono essere ruotate entro un raggio di 180°, ma potrebbero non riuscire ad illuminare determinati punti difficili da raggiungere. Ecco perché esistono dei modelli dotati di braccia, ideali per coloro che vogliono far luce su zone specifiche della scrivania.

Amazon.it

In questo senso, lampade come la Btfarm sono ideali per essere ruotate o spostate a proprio piacimento, a prescindere dalla difficoltà del punto che si vuole raggiungere. Il braccio di questo modello, infatti, può essere ruotato a 360°, sia in verticale che in orizzontale, in modo da illuminare anche un piccolo rigo sulla pagina di un libro. Tuttavia, il consiglio è quello di tenere la lampada ad una distanza di almeno 40 cm dal punto desiderato, così da non affaticare troppo l’occhio.

Tipo di lampadina

È ovvio che ogni modello dispone di un tipo di lampadina diverso. A tal proposito, potrete trovare lampadine a LED, a incandescenza, alogene, o a risparmio energetico. In base alle vostre esigenze, è consigliabile tenere conto di questo fattore, in quanto potrebbe costituire un elemento cruciale ai fini di una scelta.

Lampadine a LED

Le lampadine a LED sono senz’altro ideali per tutti coloro che vogliono godere di un buon fascio di luce senza far salire troppo i costi sulla bolletta. Si tratta di oggetti creati con sistemi innovativi che, grazie alla loro lunga autonomia, garantiscono fino a ben 50.000 ore di utilizzo, motivo per cui sono diventate molto famose all’interno delle più grandi aziende internazionali. Un’ottima lampada da scrivania a LED, ad esempio, è la ACADGQ.

Amazon.it

Lampadine a incandescenza

Le lampadine a incandescenza appartengono ormai al passato, motivo per cui è sconsigliabile optare per un modello dotato di tali componenti. Si tratta, infatti, di oggetti ad alto consumo di energia che, tra l’altro, garantiscono un’autonomia di appena 1000 ore. Non a caso, la produzione è momentaneamente vietata.

Lampadine alogene

Le lampadine alogene possono sembrare un buon compromesso tra qualità e prezzo, in quanto costano meno delle lampadine a LED ma offrono un’autonomia accettabile di circa 3000 ore. Tuttavia, rispetto ad un modello a LED che, con appena 5 W di potenza, riesce ad illuminare quantità non indifferenti di spazio, le lampadine alogene devono essere di almeno di 35 W, soprattutto se si vogliono utilizzare in ufficio o su una scrivania. Ciò significa che, nel lungo termine, i costi sulla bolletta saranno sicuramente alti.

Lampadine a risparmio energetico

Le lampadine a risparmio energetico sono forse le uniche rivali valide delle lampadine a LED, poiché in grado di offrire una grande durata con consumi davvero competitivi. La durata, infatti, è di circa 10.000 ore, e la potenza consigliata è di appena 9 W, sufficienti a far risparmiare grosse quantità di denaro. Tuttavia, la potenza del flusso luminoso è discutibile, e potrebbero non essere adatte per essere usate in ufficio.

Il consiglio generale, quindi, è quello di orientarsi verso lampade da scrivania a LED, con braccia mobili e con la possibilità di regolare l’intensità e il colore della luce.